In Evidenza Serie C 2017-2018

L’Auxilium chiude la stagione con uno “scippo” durato cento secondi…

In gara 2 di playoff sembrava fatta per l’Auxilium, avanti 54-48 a cento secondi dal termine.. poi…
(nelle foto la capitana Policastro)

Serie C
gara 2 playoff quarti di finale

Auxilium- Marola 57-60

(15-21; 25-29; 39-37)

Auxilium: Carbonell 12, Ajmar 7, Lombardo 3, Varoli 2, Ferrando Boni ne, Pescio, Policastro 25, Vigogna, Bonini 8, Tesserin, Raffetto ne.
All. Grandi, Ass.: Barbieri e Pescio, tiri liberi 12/15

Marola: Ravenna 5, Sani 8, Mori 6, Martini ne, Bellettini, Pierleoni 17, Frantulli 4, Mondini 2, Valle 2, Morselli 16.
All. Martini, tiri liberi 14/24

Dopo aver perso gara 1 a Marola dopo un tempo supplementare, l’Auxilium vede sfumare l’approdo a gara 3 di playoff proprio quando stava pregustando il risultato clamoroso.

A cento secondi dal termine le biancazzurre stavano infatti conducendo 54-48 e le avversarie, che non potevano più contare su Frantulli (infortunata) e Mori (uscita per 5 falli) ed avevano fin lì realizzato 11 punti in 8 minuti e mezzo non sembravano in grado di poterne rimontare 6 in così breve tempo.

Purtroppo per le padrone di casa entravano in scena i due giovani direttori di gara (uno in particolare)  che aggiungevano alle incertezze già palesate in precedenza una serie di decisioni che ridavano energia alle avversarie ed inevitabilmente mandavano in tilt le biancazzurre.

Difficile dare il dettaglio, molto articolato, della serie…
falli, due tecnici, un’espulsione e le spezzine potevano solo ringraziare, realizzando in 96 secondi uno choccante 0-11 (11 punti, esattamente il bottino accumulato in 8 minuti e mezzo…) che le portava addirittura sul + 5 (54-59) a 4 secondi dal termine.

Le biancazzurre però non mollavano.
Carbonell riceveva palla da rimessa laterale e piazzava “al volo” una tripla con aggiunta del fallo subito.
Il tiro libero aggiuntivo veniva effettuato con la ricerca di “errore+rimbalzo” che avrebbe potuto portare le squadre ad un supplementare.
ed il gioco sembrava ben riuscito… tranne al “solito” direttore di gara che “vedeva” un’infrazione assolutamente inesistente (la giocatrice era andata a rimbalzo dopo il tocco del pallone sul ferro) e fermava il gioco, restituendo il possesso alle spezzine e decretando di fatto la chiusura dell’incontro.

E’ un vero peccato, perché sicuramente le biancazzurre, aldilà di alcune ingenuità in cui sono giocoforza incappate, avrebbero meritato ampiamente di andare a giocarsi l’ultima chance in gara 3 a Marola.

E sarebbe stato un risultato clamoroso perché nella stagione regolare l’Auxilium aveva subito due pesanti sconfite (-29 in casa e -28 a Marola); però, in questi playoff, nonostante le recenti ulteriori, importanti defezioni, ha brillantemente tenuto testa alle più quotate avversarie.

E l’approdo a gara 3 sarebbe stato un bel regalo per la capitana Marta Policastro, che proprio oggi ha compiuto 20 anni ed ha onorato il suo compleanno con una prestazione sontuosa, corredata da ben 5 triple…

La stagione dell’Auxilium (Under 18 e Serie C) si conclude quindi con un po’ di amaro in bocca per le ultime due partite ma con la consapevolezza di aver disputato una stagione sicuramente al di sopra delle aspettative, alla luce degli scombussolamenti che sia nel corso dell’estate che durante la stagione hanno minato il roster a disposizione dello staff tecnico.

E questo, a bocce ferme, può essere un buon primo spunto di riflessione per gli scenari futuri.