Carbonell_evid
In Evidenza Serie C

NBAZena, vittoria larga con l’Aurora Chiavari

Serie C

14 gennaio 2017

NBA Zena – Aurora Chiavari 67 – 31 (13-6; 24-14; 55-21)

NBA Zena: Lombardo, Ajmar 2, Giachin, Bonni 2, Policastro 15, Giacchè 5, Ferrando, Dagliano 19, Paleari 8, Pescio 1, Carbonell 9, De Mattei 6.
All. Grandi Ass. Oneto-Griffanti. TL 9/18

Aurora Chiavari: Ortica I., Vaccaro, Ortica E, 10, Canepa ne, Diana C., Diana M, 3, Raggio, Bordone 2, Parodi 8, Bonini 8.
All. Migliazzi. TL 8/24

Vince e convince l’NBAZena, soprattutto per quanto espresso nella seconda metà della gara, in buona sostanza un monologo delle rosanero.

Nei primi due periodi le ragazze di coach Grandi (assistito da Oneto e Grifffanti) conducono fin dai primi secondi ma, pur non demeritando in termini di qualità, peccano molto nelle conclusioni, sprecando anche alcune situazioni in contropiede.

Dopo un primo periodo un po’ incolore, chiuso sul 13-6, le rosanero sembrano trovare con più facilità la via del canestro; ad una tripla di Policastro seguita poco dopo da una tripla di Carbonell, fa però seguito un ritorno di torpore offensivo. Ne approfittano le chiavaresi che, pur senza brillare (14 punti in venti minuti), con due triple di E. Ortica contengono i danni ed arrivano all’intervallo lungo sul meno dieci (24-14).
Evidentemente durante l’intervallo coach Grandi trova i giusti argomenti per spronare le sue giocatrici.
Le rosanero, infatti, a partire dal terzo periodo sembrano un’altra squadra.

Giacché, ben supportata anche da Pescio, detta i ritmi; Carbonell delizia i presenti con giocate spettacolari che hanno il pregio di facilitare le conclusioni delle compagne.
In otto minuti le genovesi concedono un solo punto alle avversarie, che al termine del terzo periodo vedono sul tabellone un eloquente 55-21, frutto di un parziale terribile di 31-7, che di fatto chiude con molto anticipo la gara.

La capitana Marta Policastro
La capitana Marta Policastro

Un dato curioso: dal 41-15 in poi il punteggio delle genovesi è stato in buona sostanza “mosso” unicamente da Policastro (8 punti consecutivi fino al 49) e da Dagliano che, con l’eccezione di due canestri di Ajmar e Bonni, ha realizzato 14 degli ultimi 18 punti dell’NBAZena.

Giustificata la soddisfazione dello staff tecnico che ha potuto apprezzare la capacità della squadra di cambiare atteggiamento e ritmo nel corso della gara.

Prossimo turno in casa della capolista Cestistica Savonese (imbattuta ed “abbonata” ai cento punti/partita); le preoccupazioni di coach Grandi, però, più che l’incontro (sulla carta proibitivo) sembrerebbero riservate alle condizioni fisiche di Giacché, alle prese da tempo con un problema al piede destro che limita non poco la continuità della sua presenza in campo.

Un problema da risolvere, più che in funzione del prossimo turno di campionato, nell’ottica di una stagione per la quale l’obiettivo è rappresentato dall’ammissione ai playoff.

Ad oggi la classifica garantirebbe all’NBAZena il conseguimento dell’obiettivo, ma mancano ancora sette giornate e l’apporto di Giacché (al meglio della condizione fisica) è assolutamente indispensabile.