Carola Ajmar e Marta Policastro
(foto Giorgio Scarfì)
In Evidenza Serie C

NBA-Zena, una prova di carattere ed arriva la seconda vittoria consecutiva

30 ottobre 2016

2^ giornata

AURORA CHIAVARI – NBAZENA 43-52 (10-9; 16-22; 34-35)

Aurora Chiavari : Ortica I. 5, Vaccaro 11, Ortica E. 10, Canepa, Diana C. 6, Tesserin 4, Raggio, Parodi 6, Diana M. , Grigoni 1, Bonini. All. Migliazzi. TL 7/15

NBA-Zena : Sciaccaluga, Ajmar 6, Giachin, Bruzzone, Policastro 20, Giacchè 1, Ferrando, Dagliano 7, Paleari 10, Carbonell 8. All. Grandi-Griffanti TL 5/11

 

Seconda giornata, seconda trasferta, e seconda vittoria consecutiva per l’NBA-Zena.
Meno brillanti rispetto all’esordio, le ragazze di Grandi-Griffanti hanno però mostrato di saper “soffrire”, replicando con ordine e concretezza alla partenza brillante delle avversarie ed al loro ritorno a cavallo tra il terzo ed il quarto periodo.
Inizio pigro delle genovesi, che ci mettono ben 5 minuti per muovere il tabellone e replicare ai 5 punti (tripla compresa) con i quali E. Ortica aveva aperto l’incontro.
La giovane Policastro, diciottenne capitana delle rosanero, ci mette una pezza con sei punti consecutivi ma è l’altra Ortica a realizzare la tripla che consente all’Aurora di chiudere il primo periodo con il minimo vantaggio.

ajmar_policastro_r

Il secondo periodo sembra mettere l’NBA-Zena in rampa di lancio; ben guidate in regia da Silvia Giacché, le rosanero piazzano un perentorio 11-1 (break chiuso da una tripla di Dagliano), che porta l’NBA-Zena sul massimo vantaggio al 17’ (11-20).
Qualche minuto di riposo per Giacché e, forse non a caso, l’NBA-Zena perde un po’ di fluidità in attacco e le padrone di casa ne approfittano per ridurre lo svantaggio (16-22 all’intervallo lungo).

Un trend che continua nel terzo periodo in cui solo Policastro (anche con una tripla) e Paleari riescono a controbattere al ritorno delle padrone di casa, che chiudono il periodo con una tripla di Parodi che le riporta a meno 1 (34-35).
In apertura di quarto periodo sono Vaccaro (con una tripla) e Diana a ribaltare il punteggio, con l’Aurora che si porta sul 43-40.
E’ qui che si vede, nuovamente, il carattere delle rosanero : tripla di Policastro per il pareggio, due perentori canestri dell’ottima Ajmar (16 anni) a spezzare la partita con un break finale di 12-0, chiuso da un’acrobatica e spettacolare conclusione di Carbonell.
Insomma, luci ed ombre ma, quel che più conta, due altri punti in classifica e nuove protagoniste in campo.

Nel prossimo turno primo appuntamento casalingo, al PalaDonBosco, sabato 5 novembre alle 18 contro la corazzata Savonese : squadra di altra categoria, che in due incontri ha realizzato 200 punti (100+100) subendone solo 79…
Obiettivo minimo : essere le prime a non subire 100 punti…